Bentornato!
Non fai ancora parte della nostra community?
Nessun Genere
  |  
Fascia 16-19
L’amore nel futuro

Al giorno d’oggi tantissima gente ha una relazione a distanza e afferma che non è vero che non si possa mantenere perché, con i mezzi disponibili, ormai è possibile conoscere altre persone online utilizzando i social media e continuare a frequentarsi attraverso messaggi, telefonate o videochiamate. Ma bisogna relazionarsi veramente così per conoscere in fondo il prossimo e considerarsi innamorati? Già nel 2023 la risposta può essere sia sì che no. Io però sono dell’idea che sia sempre meglio incontrare un individuo dal vivo anziché virtualmente perché è proprio così che si riesce ad esprimere meglio i propri sentimenti, ad avere un contatto fisico con l’altro, a tenersi stretti per mano e ad abbracciare affettuosamente, a guardarsi dritti negli occhi, parlando faccia a faccia, a capire com’è davvero quella persona o se si sa rapportare bene con te.

Infatti, dal cellulare o dai social media, non sempre chi stai frequentando si rivela la stessa persona di quando la vedi dal vivo. Esistono tanti falsi account e magari sei convinto di scrivere a un conoscente, a una ragazza o a un ragazzo che in realtà non esiste o non è chi credi di amare. Nel futuro si svilupperanno nuove tecnologie e moltissime cose saranno diverse… e tra queste, chissà, forse anche il modo di amare e di essere amati? È una domanda che può sembrare banale, ma in realtà credo non sia proprio così. Ad esempio le batterie dei cellulari saranno molto più durative e si potranno fare chiamate lunghissime in compagnia dei propri fidanzati e certamente non ci saranno difficoltà con la connessione Wi-Fi che già adesso è molto sviluppata, ma nel futuro avrà enormi e percepibili miglioramenti. Probabilmente potrà anche essere sostituita da altri collegamenti internet molto più veloci e immediati e con meno problematiche. Questo permetterà di non avere ostacoli per quanto riguarda la comunicazione attraverso le apparecchiature elettroniche e informatiche, che saranno alla base di tutto e si troveranno quindi in quantità elevate e in qualsiasi posto si vada.

Pensate che persino spostarsi con i mezzi di trasporto risulterà differente perché gli aerei, le macchine e i treni andranno appunto a una velocità straordinaria. Ad esempio in Cina, che è uno dei paesi più sviluppati dal punto di vista tecnologico, è presente il treno più rapido del mondo, ma tra qualche anno esisteranno tantissime tipologie di questi ultimi e probabilmente saranno anche in grado di superare questa sveltezza, che ora però ci sembra inimitabile.

Nasceranno inoltre macchine volanti elettriche con le quali poter raggiungere, con costi abbastanza economici, località molto distanti anche per incontrare il tuo amato nei giorni festivi, ma persino quando ne hai voglia perché non è un viaggio difficile da organizzare. Infatti non c’è il bisogno di prenotare precedentemente il volo, come accade con gli aerei. Anche i veicoli per il trasporto su strada saranno una comodità perché molti già ora sono automatici ed è meno faticoso e stressante viaggiare, però quando si andrà avanti con gli anni sarà comune vedere delle vetture sempre più tecnologiche. Uno strumento molto bello che si può notare e che viene usato già in alcuni film, come ad esempio Acquaman (2018) o Hunger Games (2012), ma che al momento pochissime persone utilizzano, sono gli ologrammi.

Per usufruirne al meglio è appunto necessario avere applicazioni ben specifiche, che però sono poco, anzi forse pochissimo comuni. Gli ologrammi sono una proiezione di una persona che però non è presente fisicamente nella stanza in cui ti trovi, ma dalla quale ricevi ad esempio un messaggio che poi ascolterai. Magari nel futuro senza rendercene conto utilizzarli sarà abitudinario e potranno addirittura diventare dei dispositivi utilissimi ed efficaci per parlare direttamente con il tuo innamorato.

Possono essere una maniera per avere sempre o spesso la sua presenza e vicinanza anche se si abita in posti diversi e molto lontani, mentre tanti anni fa tutto era più difficile, compreso l’amore. Questo soprattutto perché non si avevano i mezzi a disposizione, che oggi per noi appaiono molto scontati, ma che in realtà non è così, né adesso per le persone che non possono permetterseli e né anticamente. Gli ologrammi possono rappresentare un metodo per interagire al meglio con chi vuoi bene, rendendolo partecipe delle tue emozioni. È avere ancora di più la certezza che lui per te ci sarà sempre, che lo potrai vedere quando ti senti più triste, solo o giù di morale, ma anche quando sei felice ed entusiasta o vuoi condividere con lui qualcosa che ritieni interessante, per passarci del tempo insieme e parlarci più frequentemente o raccontargli com’è andata la tua giornata. La maggior parte delle volte, i grandi cambiamenti sono in grado di spaventare o di peggiorare ancora di più una situazione, ma sotto questo punto di vista non è proprio così perché, anche se ci si incontra molto meno di persona, si ha maggiore libertà di tanti anni fa e si può stare con chi vuoi bene senza dover attendere troppo tempo o addirittura senza avere la possibilità di incontrarlo.

Ma cosa significa veramente il termine amare? Significa provare sensazioni nuove, uniche e inconfondibili. Significa avvertire passione, felicità, ma anche spensieratezza quando stai insieme a qualcuno. Significa che non lo lascerai mai indietro e farai tutto per lui. Credo sia una delle poche cose che ci accomuna perché ognuno a modo proprio ama, attende amore ed è allo stesso tempo circondato di ricco ed infinito amore.

questo racconto ha partecipato al concorso Fiction for Future 2024
Pubblicato: 18 Aprile 2024
Fascia: 16-19
Commenti
Non ci sono commenti per questo racconto.