Bentornato!
Non fai ancora parte della nostra community?
Fantascienza
  |  
Fascia 16-19
Il problema del ricordo

23 Gennaio del 2157

Sono Hanz e ho deciso di scrivere questo diario perché voglio evitare di rimanere privo dei ricordi che sono stati trascritti nel chip. Hai capito bene, tutto quello che scrivo si rivolge a te, Hanz. Devi sapere che ultimamente è parecchio gettonata la compravendita dei ricordi, tuttavia non tutte le memorie in vendita sono state ottenute dai rivenditori per vie legali, talvolta i ricordi vengono rubati e poi dati in pasto al mercato delle memorie. Purtroppo, essendo questo un tipo di mercato abbastanza acerbo, i controlli da parte delle autorità sulla merce non sono dei migliori. La nascita di questo nuovo tipo di commercio dipende dalla tecnologia che tutti usano da ormai dieci anni a questa parte: si tratta di Neuranet, una rete che collega dispositivi che si impiantano nell’encefalo. Non ti so dare dettagli su tutte le funzioni applicative del sistema, però devi sapere soltanto che è una gran comodità.

28 Gennaio 2157

Devo ammettere che la voglia di scrivere su questa carta straccia è difficile. Ho sempre odiato la scrittura manuale, perché se non trascrivi subito gli spunti d’ispirazione che ti vengono, finisci per perderli per sempre, e infatti quando ancora non c’era il pericolo dei neuracraker ero solito inserire delle note su Neuranet semplicemente pensandole.
Comunque oggi nel mio istituto c’è stata una conferenza sull’adolescenza, solita solfa inutile che come ben puoi immaginare non ho ascoltato in buona parte, eppure nel momento in cui è stato dato il via libera agli interventi degli studenti, ho visto una mano femminile alzarsi timidamente. Ma quella stessa timidezza nella mano è stata totalmente stroncata da un intervento pieno di flemma. Mi è piaciuto così tanto il modo in cui ha saputo gestire quel discorso che non desidero altro se non rincontrarla.

5 Febbraio 2157

È passato del tempo e ho capito che il destino di questo diario è legato a quella ragazza; mi spiace Hanz, a quanto pare lei sarà l’unica cosa che ricorderai in caso di furto, capisco che è parecchio illogico da parte mia, ma sai alla fine a me interessava mantenere solo i ricordi importanti, e penso che anche tu sarai d’accordo con me sul fatto che quella ragazza è una memoria importante, poi come sai i neuracraker di solito rubano solo i ricordi molto belli quindi dai, non ho perso totalmente il senno. Dopo questa premessa ti racconto la giornata di oggi: ero alle macchinette per prendermi la merenda e davanti a me vedo quella stessa ragazza dell’intervento, le viscere iniziano improvvisamente rimestarsi dalla palpitazione, ma dopo una presa d’aria riesco in qualche modo a tirar fuori dai polmoni il fiato necessario per parlarle; non puoi capire l’emozione che ho avuto nel scoprire che aveva la classe nel mio stesso piano… Il suo nome è Gail, e parlandole ho scoperto che siamo agli antipodi come persone, ma ciò non fa che renderla più interessante. Alla fine ho ottenuto anche i suoi contatti.

23 Aprile 2157

Povero diario sei stato rimpiazzato completamente da Gail.

Hanz, devi sapere che sto condividendo ogni singolo aspetto del quotidiano con lei, ogni giorno parliamo del più e del meno, e ho scoperto che i miei livelli di serotonina e dopamina sono notevolmente incrementati e quelli di cortisolo sono crollati, ciò ha avuto un grande impatto sulla qualità del sonno secondo il chip; impensabile che tutto questo sia merito suo. È scontato pensare che oramai io e Gail siamo buoni amici e devo dire che col tempo sto imparando a conoscere anche le sue stranezze e i suoi difetti, che per me non sono mai gravi ma anzi riescono anche a essere divertenti. Alle volte Gail è proprio irrequieta e l’ansia eccessiva, che mostra in alcune situazioni, è esilarante. Come quando siamo andati con amici in un bar e a lei è arrivato un caffè, una bevanda che non gradisce per niente, ma che tuttavia si è accinta a bere, nonostante il suo odio – ovviamente poi siamo intervenuti per farle avere il suo ordine originale. Per me è inconcepibile pensare che questa ragazza sia la stessa che circa due mesi fa ha tenuto quel discorso deciso davanti a più di cinquecento persone.

3 Ottobre 2157
Pomeriggio

Se ti chiedi il perché di tutti questi mesi di distanza per scrivere ancora, caro Hanz, beh semplicemente la situazione dall’ultima volta che ho scritto non è cambiata molto prima di oggi. Il mese scorso io e Gail ci siamo ufficialmente fidanzati dopo qualche mese di frequentazione, ma il fidanzato non ha svoltato la situazione quanto quello che è successo oggi. Infatti ho ricevuto il codice Mindlink da Gail, che, per tua informazione,  è la cosa più intima che una persona possa condividere con te ai giorni d’oggi, e questa ragazza l’ha condiviso con me! Sto trepidando dalla curiosità e dalla gioia.

Sera

Ho effettuato il link, ho dovuto semplicemente inserire il codice in Neuranet e dopo un caricamento di circa due minuti c’è stato l’aggancio. Ero steso sul letto, ma poco dopo la connessione era come trovarsi in due posti diversi nello stesso momento, le percezioni sensibili di Gail erano anche le mie e ovviamente la cosa era reciproca, potevo sentire il suo flusso di coscienza e sovrapporlo al mio, sensi ed emozioni erano indissolubilmente uniti, l’unione era tale che sentivo il mio corpo come quello di un serpente che si aggroviglia a un suo simile, nonostante lei non fosse al mio fianco io la sentivo, e la percezione della distanza era annullata. Avevo il potere di allentare tutte le corde fatte di preoccupazioni che l’asfissiavano, e potevo sentire il torpore generato dalla sua presenza nelle parti più buie e fredde del mio subconscio, non dovevo più lottare da solo con il mio conscio perché c’era lei che rendeva languidi i più feroci moti interiori che albergavano in me…
Al distacco vi era un’iniziale sensazione di crisi d’astinenza, ma poco dopo, al decrescere dell’astinenza cresceva il desiderio quasi ossessivo di curare al meglio il mio profilo psicologico, non vi è cosa che non va fatta per noi, perché in quei pochi minuti quel noi era un io unico. Leggendo penserai che l’aggancio sia molto pericoloso per entrambi, perché così come può portare miglioramenti nella psiche con il giusto individuo, può diventare deleterio e distruttivo se vi è la persona sbagliata. In realtà, prima di poter effettuare il Mindlink, si è sottoposti a un’analisi di idoneità dal sistema, e infatti le persone con problematiche psicologiche gravi non possono in alcun modo effettuare l’aggancio. Quindi tranquillo, non mi sono esposto ad alcun rischio!

18 Dicembre 2158

Alla fine è successo, i ricordi di Gail mi sono stati sottratti: è accaduto perché navigando nel Neuranet sono stato adescato su un sito che mi ha esposto ai malware dei neuracracker e quindi per circa una settimana ho ignorato la sua esistenza. Preciso di non aver sentito particolari vuoti, d’altro canto ho visto Gail nell’arco di quei giorni in preda allo strazio puro, di certo, vedere la persona che ami che stenta a riconoscerti dev’essere stato come un pugno in pieno viso. Ma infine il diario ha fatto il suo dovere e quindi, grazie a questi scritti e alla condivisione dei ricordi di Gail, la nostra relazione è salva. Dopo questa esperienza ho deciso formarmi in ambito neuracybersecurity, proprio per impedire che anche altri abbiano la stessa esperienza. Sono cosciente del fatto che non riavrò mai i miei ricordi su Gail, ma alla fine poco importa, perché lei è riuscita a farmi innamorare per la seconda volta e sono riuscito a farmi dei nuovi ricordi meritevoli di furto.

questo racconto ha partecipato al concorso Fiction for Future 2024
Pubblicato: 3 Maggio 2024
Fascia: 16-19
Commenti
Non ci sono commenti per questo racconto.